domenica 22 giugno 2014

Un libro alla settimana (su Instagram e non solo)

What really knocks me out is a book that, when you're all done reading it, you wish the author that wrote it was a terrific friend of yours and you could call him up on the phone whenever you felt like it. That doesn't happen much, though.
JD Salinger, Catcher in the Rye
 
 





Sono ancora un'utente un po' impacciata dei social media.
Uso Facebook dal mio Erasmus a Londra, e intrattengo con esso una relazione di amore-odio.
Mi piace molto Twitter, ma anche lì ho sempre l'imbarazzo della prima persona: retwitto volentieri, twitto spesso citazioni e frasi che amo..raramente qualcosa di veramente mio.
Ho da poco cambiato il mio onnipresente avatar col libro di Lolita per una mia foto (in bianco e nero, un po' sfumata) e ancora mi dibatto nel dilemma senza tempo: meglio avere una propria foto come avatar, o un'immagine rappresentativa del sé, ma che al tempo stesso protegga e nasconda?
E arriviamo a Instagram. Mi piace, tanto. Seguo i profili delle università che avrei voluto frequentare, delle città che amo di più, Londra e Boston in testa. Inseguo sogni di Australia e Nuova Zelanda.
Seguo le mie blogger preferite (tra tutte, vi consiglio Mallarmeana di Parole senza rimedi, Alessandra di Una lettrice, Francesca di TegaminiCamilla di Zelda was a writer, Giulia di The Blooker, Valentina di Bellezza raraValentina di Travel upside down, Amrita di Audrey in Wonderland, Tamara Viola di Citazionisti avanguardisti, Marta di La McMusa).
Accarezzo con gli occhi e col cuore edizioni di libri bellissimi, chicche da Janeite, accessori che farebbero sospirare di desiderio qualsiasi lit-nerd (gli orecchini di Anna Karenina? la cover dell'I-phone di Pride and Prejudice? - ce l'ho! - il medaglione con la Ofelia di Millais? - ce l'ho! - taccuini di pelle ispirati alle tragedie shakesperiane? gioielli realizzati con pezzi ritagliati della dichiarazione d'amore di Darcy a Elisabeth?)
Avevo aperto il mio profilo Instagram con l'obiettivo principale di fotografare libri bellissimi. Come spesso capita, mi sono persa per strada, anche e soprattutto perché non ho spesso a portata di mano libri bellissimi, e sempre di più prediligo il mio fido Kindle pe le trasferte quotidiane e i viaggi.
Mi sono messa a fotografare altre cose che amo - prove teatrali, viaggi, mare, cielo, pezzi di carta, parole, il laghetto perfetto per l'Ofelia di Millais - e anche cose del tutto inutili, tipo la mia collezione di ballerine multicolori e collant stravaganti.
Ho deciso di tornare alle origini, e di pubblicare almeno una volta alla settimana un libro bellissimo. Che sia un'edizione bellissima, o che il contenuto sia bellissimo, o che ad esso sia legata un'emozione.
Sono una fedele frequentatrice di mercatini dell'usato e compro almeno un libro quando vado in una città per la prima volta. Posseggo sei edizioni di Orgoglio e Pregiudizio, tre di Anna Karenina, tre di Piccole Donne e svariate edizioni dei poeti che amo di più.
Il mio sogno è vivere dentro la Paris Review (si, proprio dentro, tipo dormire anche in redazione), vivere in un loft tutto bianco arredato da piramidi di libri e collezionare prime edizioni, partecipando alle aste e tutto il resto.
Questi sogni sono lontani galassie e anni luce, ma nel frattempo continuerò ad inseguire libri. Seguite queste mirabolanti, rocambolesche libresche con gli hashtag #unlibroallasettimana e #bookoftheweek. E, se vi va, contribuite e continuate a diffondere nella galassia virtuale foto deliranti di libri immensamente belli, immagini che portano con sé storie e notti insonni, parole e pomeriggi di sole e di mare, lacrime e l'erba verde del parco, sorrisi e le domeniche di cuscini e piumoni.











 














 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 

6 commenti:

  1. Un'idea bellissima che sposo totalmente anzi le dedicherò anche un post per condividerla con altre persone! Da una foto possono nascere idee, consigli di lettura, scambi di opinioni... Non vedo l'ora!

    RispondiElimina
  2. Ti seguo!!! Anzi, io ti seguo già anche senza iniziative, quindi dovrei dire "ti seguo ancora di più?" :D

    RispondiElimina

share some love, leave a comment!